Stati Generali del Turismo Sostenibile

GLI STATI GENERALI

Gli Stati Generali sono pensati come un momento partecipato per riflettere sulle necessità e le criticità del turismo italiano. Una platea di circa 200 persone, tutte professioniste del settore turistico, discuterà a porte chiuse 6 temi presentati da 7 esperti e 3 giornalisti che si concluderanno con delle domande per i partecipanti ai tavoli. Tutti i partecipanti ai tavoli avranno dunque l’opportunità di discutere e proporre soluzioni su ogni tema presentato e i risultati emersi dalla discussione partecipata verranno poi presentati l’ultimo giorno in una sessione plenaria.

I TEMI DI DISCUSSIONE

Gli Stati generali del Turismo sostenibile promossi dal MiBACT al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa dall’1 al 3 ottobre 2015 avviano una riflessione programmatica sul turismo al fine di individuare azioni mirate e strategiche per uno sviluppo turistico sostenibile, che tuteli e valorizzi il grande patrimonio storico, culturale, architettonico e umano del nostro Paese, divenuto oramai il motore delle economie avanzate.
Gli Stati generali del Turismo sostenibile intendono creare, attraverso la metodologia dell’elaborazione partecipata, una piattaforma di discussione in cui possano essere analizzati lo stato dell’arte, le potenzialità e le criticità del settore, al fine di elaborare politiche condivise e misure necessarie per intraprendere il cambiamento.
Il MiBACT si pone come ascoltatore e, se necessario, facilitatore per avviare un percorso comune di iniziative e indirizzi volti a favorire la vocazione italiana di fare del nostro patrimonio più prezioso – artistico, monumentale e naturale – il motore del turismo sostenibile, negli anni presenti e futuri.
L’iniziativa si svolgerà durante tre giorni nella magnifica cornice del Museo Storico della Fondazione Ferrovie dello Stato di Pietrarsa, che si trova tra Portici e Napoli. La scelta suggella il progetto di tutela e valorizzazione del patrimonio ferroviario storico avviato dal MiBACT con la Fondazione FS, alla quale il Ministero ha aderito la scorsa primavera.
L’inizio dei lavori avverrà a Napoli con la partenza del treno storico per il Museo di Pietrarsa. Il Ministro darà avvio ai lavori che verranno svolti da circa 150 delegati invitati dal Ministero, rappresentanti di Associazioni di categoria, Istituzioni e mondo non profit che discuteranno per un giorno e mezzo i sei temi proposti.

LA STRATEGIA ITALIANA

Che cosa si intende per sostenibilità?
Il termine, oramai in uso in tutte le economie avanzate, ha assunto un significato globale con l’obiettivo di accompagnare ogni agire umano.
La sostenibilità è una strategia di sviluppo che ha l’obiettivo di tutelare il patrimonio umano, artistico, ambientale e culturale, divenuta motore delle economie avanzate.
In questo quadro internazionale l’Europa si pone al centro grazie al suo immenso patrimonio culturale declinato nei suoi diversi aspetti: culturale, fisico, digitale, ambientale, umano e sociale. Il suo valore, sia intrinseco che economico, dipende sia da questi aspetti differenti che dal flusso dei servizi ad essi collegati e il turismo, attraverso un suo sviluppo sostenibile e equilibrato, può essere il fattore cruciale della sua tutela e valorizzazione.

 I RELATORI