Iniziative per la diversità e l’inclusività

Per le nostre conferenze ci impegniamo ad adottare le seguenti misure per garantire a tutti la possibilità di vivere un’esperienza positiva in uno “spazio sicuro”. Il nostro obiettivo è quello di implementare diverse iniziative per favorire la diversità e l’inclusività.

Iniziative specifiche per la diversità e l’inclusività:

  • Nelle nostre conferenze miriamo all’ottenimento di un equilibrio di genere e geografico: durante la selezione dei relatori, il comitato è sempre attento a garantire un equilibrio di genere e della rappresentatività geografica.
    Oltre a ciò, Symposia, in quanto Segreteria Organizzativa, mette in campo tutte le possibili attenzioni nei confronti di tutti gli autori e partecipanti, a prescindere dall’identità di genere (sia essa femminile, maschile o di altro tipo).
  • Nel rispetto della comunità transgender, in fase di registrazione e su base facoltativa, viene offerta la possibilità di indicare la preferenza per il pronome con il quale il partecipante desidera essere chiamato.
    È possibile che i pronomi vengano stampati sui badge che i partecipanti useranno durante la conferenza.
  • Politiche per uno “spazio sicuro”: si tratta di politiche che mirano all’accoglienza in un ambiente basato sul rispetto, in cui tutti i partecipanti possano sentirsi i benvenuti – specialmente coloro che sono tipicamente emarginati o esclusi, che sia per religione, etnia, sesso, genere, o orientamento sessuale, affettivo e relazionale. Opinioni e prospettive diverse sono essenziali per una discussione efficace, ma in definitiva i partecipanti saranno responsabili dei loro discorsi e comportamenti – di persona o nei social media – durante tutta la durata dell’evento e negli incontri sociali associati
  • Sostenibilità sociale: un evento è considerato socialmente sostenibile quando pensato, programmato e realizzato con una strategia che minimizzi l’impatto negativo sull’ambiente e trasmetta un lascito positivo alla comunità che esso ospita.
  • Riconoscendo i costi proibitivi per molte persone che vogliono partecipare alle nostre conferenze, abbiamo introdotto quote ridotte per studenti, pensionati e persone provenienti da paesi a reddito più basso.
  • Cerchiamo di avere sempre sedi completamente accessibili con sedia a rotelle.

Nelle nostre conferenze i partecipanti sono invitati a:

  • Fare domande in modo rispettoso ed evitare di usare il tempo delle domande di un relatore con finalità che esulino dal contesto. Il tempo delle domande che segue ad una presentazione è pensato per dare ai relatori l’opportunità di approfondire la loro presentazione in risposta alle domande del pubblico e non per rispondere singolarmente ad ogni partecipante.
  • Capire ed essere consapevoli del fatto che l’intersezionalità modella la nostra esperienza vissuta
  • Includere attivamente tutti i partecipanti negli incontri sociali (come le cene post conferenza e gli eventi sociali in genere), specialmente per coloro per cui l’inglese non è la prima lingua e per gli studenti che partecipano per la prima volta ad una specifica conferenza